banner
Centro notizie
Ampio know-how abbinato a software all'avanguardia

ALL'INTERNO DELLA POTENZA DI FUOCO MAX ANSTIE HONDA CRF250R

Apr 24, 2023

Dirt Bike Magazine ha incontrato il meccanico Brice Phillips nel paddock del Supercross per esaminare la FIREPOWER Honda CRF250R di Max Anstie. Questa è la bici con cui Max è riuscito a vincere a East Rutherford. Le squadre "Satellite o B" sono tutt'altro che ordinarie. Squadre come questa non hanno paura di lanciare componenti complicati sulle bici e competere contro gli OEM di fabbrica al Supercross. Martin Davalos e il resto del team sono determinati a dimostrare cosa possono fare e che la loro CRF250R è competitiva quanto le moto HRC. Ha chiaramente funzionato in una corsa sul fango a tutto campo solo diverse settimane fa. Di seguito metteremo in evidenza l'attenzione ai dettagli e le parti uniche che FIREPOWER HONDA ha da offrire!

Partendo dalla parte anteriore della moto troverai manopole ODI half waffle sulla Firepower HONDA.

Una parte davvero interessante della bici di Anstie è la frizione idraulica Brembo. In questa foto puoi anche vedere che il kill switch è stato ruotato verso l'alto. Questo per tenerlo lontano da Max che lo sbatte con il petto. Molti dei migliori ciclisti si inclinano molto sulla bici e inavvertitamente colpiscono i pulsanti sul manubrio. Le squadre fanno il possibile e cercano di evitare questo problema.

Sul lato sinistro del manubrio vedrai Anstie che monta e guarda il suo orologio Polar. Tiene traccia della sua frequenza cardiaca e di quanto tempo ha pedalato durante ogni sessione. Lui però non la fa girare durante la gara e il suo meccanico la rimuoverà in quel momento. Max dice che è più una distrazione per il programma serale del sabato.

Tutto ciò che riguarda il cablaggio è stato semplificato per il team. Una cosa che viene fatta solo da FirePower Honda è questa ECU montata dietro la targa. Questo è qualcosa di speciale che fa il team e la posizione originale è vicino all'airbox. Questo serve a tenere sempre il fango/acqua lontani dall'ecu.

Un altro interessante additivo che abbiamo visto fare solo da FirePower Honda è legare insieme i cavi dell'acceleratore. Questo è un trucco di Martin Davalos che ha implementato nelle moto del team. Ciò mantiene semplicemente uniti i due cavi ed evita la possibilità che si impiglino in qualsiasi cosa.

Il tubo dell'acceleratore di Max è ricavato dal pieno per una maggiore durata con l'alloggiamento dell'acceleratore di serie.

Factory Connection gestisce il reparto sospensioni per Max. Ovviamente è rigido, ma Max vuole un po' di comfort. Sta trovando quel punto debole di tenuta e morbidezza che ogni ciclista professionista di questo livello sta cercando. A meno che il tuo nome non sia James Stewart a cui piaceva il cemento duro.

Max e il team hanno eseguito test sull'applicazione di bulloni in titanio nei morsetti tripli Xtrig mostrati nella foto sopra. Anstie non amava il titanio e la sensazione che gli dava sull'avantreno. Il team ha deciso di restare con OEM. Brice Phillip lucida l'hardware per dargli quella sensazione di fabbrica. L'impostazione base dell'altezza della forcella di Anstie è 1 mm. A seconda della traccia differirà leggermente da 1 mm a 2 mm.

Un'area in cui non vedrai una fascetta metallica è il piantone dello sterzo. In genere lo farai su una bici di livello professionale, ma Brice ci ha spiegato che Max la guida in modo così rigido che quest'area della bici è sempre in lavorazione. A Max piace che lo sterzo sia molto rigido. In questa foto puoi anche vedere il manubrio ODI Champ Bend. Questa è la stessa curva della barra che Dean Wilson esegue sulla sua 450. Max ha notato che Tomac stava utilizzando una barra più stretta e voleva provare. Questo è originariamente il motivo per cui gravitava verso la curva del campione.

L'impostazione preferita del pulsante Holeshot di Max è 185 mm. Nel fango è arrivato a 175 mm, che di solito è il suo obiettivo per condizioni del genere.

In questa foto puoi vedere la squadra che utilizza le cinghie di protezione della forcella. Queste cinghie aggiungono una certa durata alle protezioni della forcella. Poiché il dispositivo Holeshot esercita così tanta tensione sulle protezioni quando attivato, queste possono facilmente staccarsi mentre il ciclista scende lungo la pista mentre il pulsante viene rilasciato. Queste cinghie assicurano che le protezioni non si rompano dopo il rilascio del pulsante di lancio.

Il Supercross è davvero duro per le ruote. Brice aggiunge un po' di assicurazione legando insieme i raggi con un filo metallico. Se un raggio si rompe, rimarrà al suo posto mentre Max guida. Ciò eviterà che il raggio ruoti e possa rimanere intrappolato nel sistema frenante anteriore. L'asse anteriore è OEM.